Laura Morante

Paese: Italia

Altezza: 168 cm

Peso: 59 kg

IMC: 20.9 - Peso ideale 

Età: 61 anni

Segno: Leone Leone

Ha lavorato con registi importanti come Giuseppe Bertolucci e Carmelo Bene, amata e odiata dal pubblico femminile e non, Laura Morante ne ha fatta di strada da quando, il 21 agosto del 1956, è nata in una piccola provincia di Grosseto chiama Santa Fiora.

Figlia di un’importante scrittore, cresce insieme a sette fratelli nella più classica delle famiglie italiane anni cinquanta. La sua passione è il teatro, sentire l’applauso del pubblico e vedere alzarsi ogni sera il sipario. Con il grande Carmelo Bene esordisce nello spettacolo Amleto interpretando una sensuale Ofelia. Il grande attore diventa per lei una sorta di guida spirituale, tanto che Laura nel corso della sua carriera riconoscerà di avere molto imparato da lui, soprattutto una certa spregiudicatezza.

Nel 1980 ottiene la sua prima parte in un film di Giuseppe Bertolucci, Oggetti Smarriti, e Nanni Moretti ne rimane incantato tanto da volerla nel suo capolavoro cinematografico Sogni D’Oro, inaugurando con lei una fervida collaborazione. Con il film Bianca, sempre con la regia di Nanni Moretti, è l’omonima protagonista che dà il titolo al film, una professoressa di francese alle prese con una difficile relazione sentimentale.

E proprio la Francia, verso la metà degli anni ottanta, diventa una nazione importantissima per la carriera artistica della Morante, tanto da trasferirsi a Parigi per stare vicino all’attore Georges Claisses con cui si sposa in seconde nozze. Da quel momento lavorerà stabilmente in Francia, partecipando a molte produzioni locali, tanto che il suo nome comincia ad avere una certa rinomanza europea.

Il successo consente a Laura di lavorare con i migliori registi italiani ma anche internazionali: nel 1987 esce, infatti, il film La Valle Fantasma del regista Alain Tanner, ma nel 1989 ritorna in Italia girando dapprima un film di Gianni Amelio, I ragazzi di via Panisperna, con Gabriele Salvatores il film commedia Turné, con Diego Abatantuono e poi con Paolo Virzì in Ferie d’agosto nel 1995.

Il successo di critica arriva nel 2001 con un nuovo film diretto da Nanni Moretti, il capolavoro La Stanza del Figlio con cui si aggiudica un meritatissimo David di Donatello.

Laura Morante è un’attrice che ama mettersi in gioco, con una vita sentimentale turbolenta fatta di tre matrimoni e due figli. Profondamente atea, ha una sorella scrittrice, Elsa, molto famosa nei vari circuiti letterari. Di recente ha debuttato anche nelle vesti di regista nel film Ciliegine, mostrando, se ancora ce ne era bisogno, le sue indubbie qualità artistiche.

[foto: worldcelebrities.blogosfere.it]