Emma Bonino

Paese: Italia

Altezza: 156 cm

Peso: 52 kg

IMC: 21.37 - Peso ideale 

Età: 69 anni

Segno: Pesci Pesci

Emma Bonino è un personaggio politico italiano nata a Bra, in provincia di Cuneo, il 9 marzo del 1948.

Il suo nome è legato indissolubilmente al partito dei Radicali e alle battaglie sociali che ha condotto nel corso della sua carriera politica.

Dopo aver trascorso un’infanzia a stretto contatto con la natura, grazie all’azienda agricola di cui sono proprietari i suoi genitori, la Bonino nel 1967 ottiene il diploma di maturità. Alla fine del suo percorso scolastico si trasferisce nella città di Milano, dove si laurea in Lingua e Letteratura presso la prestigiosa università della Bocconi, con una tesi sul leader afroamericano Malcom X.

Il suo ingresso ufficiale in politica arriva nel 1975 quando comincia formalmente la sua lunga avventura con i Radicali. L’anno seguente, insieme a Marco Pannella, viene eletta capo sezione alla Camera e continua le sue importanti battaglie sociali. In una di queste, nel 1978, costrinse l’allora Presidente della Repubblica Giovanni Leone a presentare le dimissioni con l’accusa di corruzione politica.

Nel 1979 la Bonino diventa per la prima volta una parlamentare europea e si batte per i diritti civili delle popolazioni che vivono nella ex Unione Sovietica. Fonda varie associazioni istituzionali che, per tutti gli anni ottanta, si scaglieranno aspramente contro la dittatura comunista e per la libertà di stampa.

A causa di queste attività sociali, viene arrestata nel 1987 e costretta a lasciare la Polonia, dove da tempo si batteva contro la dittatura imposta dal regime di Jaruzelski in favore di un governo democratico e, due anni dopo, diventa presidente del Partito Radicale.

Negli anni novanta milita per breve tempo nel partito di Forza Italia di Silvio Berlusconi e compie viaggi in Somalia e Afghanistan per sensibilizzare l’opinione pubblica a interessarsi, in modo più proficuo, a quei paesi distrutti dalle malattie e dalla guerra.

Emma Bonino è una politica italiana di cui, da sempre, si riconoscono la correttezza morale e la voglia di impegnarsi in battaglie a favore dei più deboli e contro la pena di morte.

Nel 2006 diventa Ministro per le politiche europee durante il secondo Governo Prodi, e due anni dopo, ottiene la carica di vicepresidente del Senato.

Nel 2013 è la seconda donna nella storia della Repubblica Italiana a diventare Ministro per gli Affari Esteri.

Nel gennaio del 2015 in un’intervista rilasciata a una radio romana ha annunciato di avere un tumore e che dovrà sottoporsi a un lungo periodo di cure, ma ha anche fatto sapere che non lascerà la carriera politica.

Un voto per il coraggio e l’impegno politico di Emma Bonino non può essere che un dieci!

Guarda tutte le altre schede nello Speciale Politici di Altezza & Peso.

[Foto: tempi.it]

Loading...