Donatella Versace

Paese: Italia

Altezza: 165 cm

Peso: 52 kg

IMC: 19.1 - Peso ideale 

Età: 62 anni

Segno: Toro Toro

Donatella Versace nasce a Reggio Calabria il 2 marzo 1955. Negli anni Ottanta debutta nel mondo del fashion per iniziativa del fratello Gianni, che la nomina direttrice della celebre griffe “Versus”.

Nel 1998 Donatella firma la sua prima collezione “Versace“, che l’anno dopo si fa notare grazie al modello indossato da Jennifer Lopez ai “Grammy Awards 2000”: era un abito verde, caratterizzato da una sexy-trasparenza. Due anni dopo, con gli abiti firmati da Donatella e da suo fratello ( morto nel 1997) viene allestita al “Victoria and Albert Museum” di Londra una speciale esposizione dedicata allo strepitoso successo internazionale ottenuto dal marchio.

Dopo la morte di Gianni, Donatella ha assunto la direzione della maison Versace, ed è attualmente vice presidente e azionista insiene all’altro suo fratello, Santo e a sua figlia Allegra. Ma per il mondo della moda e dello spettacolo Donatella è soprattutto, da tanti anni, una vera e propria icona: nella pellicola “Zoolander” , addirittura, la stilista ha partecipato come guest star in un piccolo “cameo” e sono molti i film dove si fa riferimento a lei ( uno di questi è “Il diavolo veste Prada”).

Recentemente la maison ha ricevuto un tributo da parte della cantante pop Lady Gaga, che le ha intitolato uno dei pezzi del suo ultimo disco “Artpop”. Alcune serie TV, inoltre, si sono ispirate alla sua figura per realizzare parodie e caricature. Nella vita privata, Donatella Versace è stata sposata negli anni Ottanta con il modello Paul Beck, dal quale ha avuto due figli, Allegra e Daniel.

La sua vita è stata profondamente segnata dall’abuso di stupefacenti (soprattutto cocaina), da cui è riuscita a liberarsi solo grazie ad un lungo ricovero in una clinica americana. Dopo essersi disintossicata, la stilista si è convertita alla religione buddhista e ha deciso di rinnovare la sua immagine sottoponendosi a diversi interventi di chirurgia estetica che hanno mutato radicalmente l’aspetto del suo volto.

Di recente è uscita negli Stati Uniti una serie TV che racconta la vita di Donatella fin nei più minuti dettagli, indugiando soprattutto sulle sue chiacchierate relazioni amorose e sulle sue tossicodipendenze. Il film è stato tratto dal libro “House of Versace: The Untold Story of Genius, Murder, and Survival” di Deborah Ball. Libro e film non sono piaciuti alla stilista, che li ha pesantemente stroncati.

[foto: stylebistro.com]