Beatrice Vio

Paese: Italia

Altezza: 157 cm

Peso: 40 kg

IMC: 16.23 - Molto sottopeso 

Beatrice Vio, conosciuta con il soprannome di “Bebe”, è una schermitrice italiana nata a Venezia il 4 marzo del 1997.

Conosciuta per le numerose medaglie vinte in ambito sportivo, la Vio è nota ai media anche per la sua presenza in numerosi programmi televisivi e per la sua adesione a varie campagne in favore dei vaccini.

Si appassiona alla scherma sin dall’età dei cinque anni e inizia a praticare questo sport con il consenso della famiglia. Nel 2008, però, resta vittima di una grave forma di meningite che, a causa di una conseguente infezione, gli provoca l’amputazione di gambe e avambracci.

In quel periodo della sua vita la Vio trascorre intere settimane in ospedale, ma grazie al supporto dei genitori e dei fratelli riesce a superare quel momento difficile. Inizia una fase di riabilitazione fisica, tra fisioterapia e altri esercizi, in modo da riprendere la giusta condizione per tornare a scuola.

Nel 2009 la Vio ritorna a schermare e, grazie a una protesi, può esercitarsi nella disciplina del fioretto. Nel frattempo fonda una Onlus in cui s’impegna a trovare fondi per i bambini affetti da amputazione e a invogliarli a praticare lo sport.

Tre anni dopo viene scelta per condurre la fiaccola ai Giochi Paralimpici del 2012 che si tengono nella città di Londra. Il suo nome inizia a diventare molto popolare nell’ambito mediatico, e sia giornali che i siti internet le dedicano numerose copertine e articoli.

Nel 2014 la Vio vince due medaglie d’oro al Giochi Paralimpici, una nella categoria individuale e un’altra nel fioretto a squadre. E’ una grande prova sportiva per lei ma, l’anno seguente, si ripete anche ai Campionati di Scherma in Ungheria e diventa campionessa europea.

Beatrice Vio è una schermitrice italiana tra le migliori nella sua disciplina, ma anche una ragazza solare e simpatica molto amata dal pubblico televisivo che ha imparato a riconoscerla con il soprannome di “Bebe”.

Nel 2016 partecipa ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro e conquista un’altra medaglia d’oro battendo in finale Zhou Jingjing. Nella stessa competizione vince un bronzo insieme alle sue amiche nel fioretto a squadre. In seguito fa parte di una delegazione italiana che raggiunge gli Stati Uniti e partecipa a una cena organizzata dall’ex Presidente Barack Obama.

L’anno seguente partecipa a diverse trasmissioni, da Matrix a Porta a Porta, in cui invita gli italiani a vaccinare i propri figli. Nel mese di ottobre del 2017 firma un murales a lei dedicato nella piscina comunale di Brio, a Bologna, e rivela alla stampa di essere molto esigente sugli aspetti tecnici delle sue protesi.

Un voto per Beatrice Vio? Nove!

[Foto: www.art4sport.com]