Anita Caprioli

Paese: Italia

Altezza: 167 cm

Peso: 55 kg

IMC: 19.72 - Peso ideale 

Età: 44 anni

Segno: Sagittario Sagittario

Anita Caprioli è una giovane attrice italiana nata a Vercelli l’11 dicembre del 1973 che, durante la sua carriera artistica, è riuscita a dividersi tra cinema, teatro e televisione.

Giovanissima si trasferisce a Milano e si iscrive a un corso di recitazione per conoscere tutte le tecniche di questo mestiere. In seguito si trasferisce a Roma, città in cui frequenta i laboratori dell’attrice Beatrice Bracco mentre il suo debutto in teatro arriva sul finire degli anni ottanta quando, per la regia di Andrea Brooks, lavora in spettacoli come Cerchio di gesso nel Caucaso.

Per la regia di Andrea Taddei è una delle protagoniste della commedia Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello.

Nel 1997 fa il suo esordio al cinema con piccoli ruoli in film come Tutti giù per terra e in Fuochi d’artificio del simpatico Leonardo Pieraccioni. In quegli anni lavora con i più bravi registi italiani e una delle sue interpretazioni più intense arriva con il film drammatico Senza Movente (1999).

Nel 2000 lavora con Gabriele Salvatores che la vuole nel suo film Denti, pellicola in cui recita anche Sergio Rubini. Ma è con Vajont – La diga del disonore, film che ricostruisce un fatto di cronaca realmente accaduto, che Anita ottiene la possibilità di confrontarsi con attori internazionali come Michel Serrault.

Nel 2004 lavora per la televisione nella fiction Cime Tempestose e partecipa anche alla miniserie Il bambino della domenica (2008). Con Carlo Verdone torna alla commedia più pura nel film Ma che colpa abbiamo noi e, nel 2005, è una delle protagoniste femminili di Manuale d’amore di Giovanni Veronesi.

Nel 2007 ottiene una nomination come miglior attrice non protagonista ai Nastri d’Argento per il film Non pensarci, del regista Gianni Zanasi, commedia romantica in cui interpreta la sorella del bravissimo Valerio Mastandrea.

Con Claudio Bisio è la protagonista del film Si può fare (2008) ambientato negli anni ottanta e, con Il corpo celeste (2011), ottiene la sua prima candidatura ai David di Donatello senza purtroppo vincere il premio.

Anita Caprioli è un’attrice romantica, di grande fascino, capace di dare ai ruoli che interpreta un carisma che pochissime altre riescono a comunicare. Durante la sua carriera è passata da film storici come I demoni di San Pietroburgo a commedie per famiglie come Immaturi di cui è uscito un sequel nel 2012. Ritorna anche a lavorare in televisione dove gira il film A fari spenti nella notte per la regia di Anna Negri.

Nel 2013 è uscito nelle sale cinematografiche il suo ultimo film da protagonista, La prima neve, pellicola presentata anche alla mostra del cinema di Venezia dello stesso anno.

[foto: styleandfashion.blogosfere.it]