Afef Jnifen

Paese: Italia

Altezza: 169 cm

Peso: 54 kg

IMC: 18.91 - Peso ideale 

Età: 54 anni

Segno: Scorpione Scorpione

Afef Jnifen è una donna ed è nata a Médenine, il 3 novembre 1963. Di professione fa la showgirl. E’ anche una modella e conduttrice televisiva. E’ di nazionalità italiana ma è nata e cresciuta in Tunisia. Suo padre si chiama Mohamed Jnifen, ex ministro per i rapporti bilaterali tra Tunisia e Libia. La madre si chiama, Saida Benina ed è di origini turche; anche lei ha preso la nazionalità italiana. Afef è la quarta di sei figli.

E’ una donna dal carattere forte e deciso. Da giovane è stata molto critica e ribelle. A soli quattordici anni avrebbe sposato un vicino di casa di ventuno anni solo per dispetto verso i genitori, che la sera non volevano farla uscire.
I suoi studi li compie a Losanna, in Svizzera. I genitori avranno pensato che qui avrebbe potuto anche rinfrescarsi le idee e sbollentare l’animo….
Entra nel modo della moda quando inizia a lavorare come modella a Londra, dove si trasferisce a vivere per un pò. Per lavoro fa molti viaggi e visita numerosi paesi. Arriva così in Italia, dove viene subito notata dagli stilisti più importanti.

E’ Jean-Paul Goude, il regista fotografo, a lanciarla definitivamente nel suo mestiere, con il quale lavora ad alcune pubblicità. Lavora per celebri stilisti come Chanel, Cavalli ed Armani.

Trasferitasi in Italia, nel 1990 sposa Marco Squatriti, avvocato romano. La cosa però può essere male interpretata: a volte l’amore è solo un mezzo e non un fine. Tant’è che ottiene presto la cittadinanza italiana. Nel ’96 e ’97 è presente spesso al Murizio Costanzo Show e nel ’98 esordisce nel programma ‘Nonosolomoda’, sempre in Mediaset. In questa occasione conosce Marco Tronchetti Provera, con cui si sposerà nel 2001.
Nel 1999, ha recitato Karima Moussa nella puntata ‘Il ladro di merendine’ del ‘Il Commissario Montalbano’.
Nel ’99 conduce ‘Scommettiamo che…’ con Fabrizio Frizzi, e nel 2004 è presentatrice alle ‘Iene’. E’ molto presente negli spot di L’Oréal Paris già dal 2008.

La donna ha anche una breve vetrina politica. Infatti, nell’agosto ’05 il suo nome compare nei giornali come una possibile candidatura nella lista dell’UDEUR in occasione delle Politiche 2006. La sua prospettiva era quella di proporsi come mediatrice culturale, come cittadina di origine islamica, e di esercitare un ruolo di contatto tra le diverse culture; in grado di promuovere l’integrazione anche grazie alla sua profonda conoscenza dell’Italia.

Questa linea però pare non abbia convinto.
E’ Ambasciatrice per la Pace, nomina ricevuta dalla Croce Rossa Italiana. Da supporto attivo a Telefono Azzurro ed è membro della Fondazione ‘Enfant en danger’, sostenuto dall’UNESCO.

Afef è sicuramente una donna impegnata, sensibile e forte. Anche se da una posizione complicata di straniera in un’altro paese, ha saputo sfruttare le migliori occasioni per farsi strada.

[foto: www.gossip.it]